Metodo MADE: Allineare i livelli


Continuiamo dall’ultimo post e descriviamo come allineare i livelli.

Partendo dalla punta della piramide troviamo lo scopo, cioè la mission della nostra vita o della nostra azienda.

Questo livello è descritto come: il livello della spiritualità, anche se non ha specificatamente una connotazione religiosa.

Capire il nostro livello spirituale significa comprendere le connessioni tra noi e i vari sistemi che compongono la nostra vita: famiglia, matrimonio o relazione con il partner, la nostra squadra di lavoro, la nostra comunità, ciò in cui crediamo e l’ambiente che viviamo.

Prestando attenzione al livello “scopo” possiamo renderci conto di quale contributo diamo con la nostra presenza, indipendentemente dal sistema di cui facciamo parte.

È certamente il livello più alto di influenza inconscia ed è a questo livello che le persone decidono se siamo o no qualcuno con cui mettersi in affari, vivere, lavorare, ecc.

È come se rappresentasse la nostra eredità. Non è tanto ciò che lasciamo ai posteri, quanto ciò che resta di noi non solo alla fine della vita, ma anche alla fine di una riunione o di un rapporto aziendale.

Il livello successivo è quello dell’identità, cioè chi noi siamo. Generalmente, sia la mission che l’identità stabiliscono una sorta di senso del sé.

L’identità spesso è contraddistinta da affermazioni che rappresentano il modo in cui vediamo noi stessi, infatti le frasi che caratterizzano questo stato iniziano con la parola “sono”:

  • Sono una persona di successo
  • Sono timido
  • Sono ottimista
  • Sono un gran lavoratore

Il livello successivo in ordine decrescente, è quello dei valori e credenze.

Le nostre convinzioni nascono dal nostro scopo e da ciò che noi crediamo di essere, cioè la nostra identità. E’ a questo livello che troviamo le nostre motivazioni.

Abbiamo delle convinzioni (o credenze) su qualsiasi cosa: su di noi, sugli altri, sul nostro lavoro, su come è o non è una persona di successo e su qualsiasi cosa o situazione che riteniamo vera.

Ognuno di noi interpreta questi valori a modo suo.

I nostri valori e le nostre credenze forniscono il rinforzo (motivazione e permesso) che supporta o inibisce particolari capacità o comportamenti.

Un gradino più in basso troviamo le capacità, denominate anche: competenze.

A questo livello troviamo tutte le risorse disponibili sotto forma di abilità, qualità, adattabilità, flessibilità e capacità di pensare in termini di risultati.

Non solo, troviamo anche le strategie, le abilità e le capacità usate dall’organizzazione o dagli individui per selezionare e dirigere azioni all’interno dell’ambiente, come ad esempio la capacità di generare e creare comportamenti all’interno di un certo contesto.

Scendendo ancora la scala dei livelli logici troviamo il: comportamento.

Esso rappresenta le nostre azioni e parole, le sensazioni e tutte le altre attività associate a far qualcosa, (nel nostro caso riuscire a strutturare bene un obiettivo), ma riguarda anche tutto ciò che le persone che abbiamo intorno possono conoscere di noi.

Infine troviamo l’ambiente, di cui fa parte tutto ciò che è esterno a noi: le persone, il posto di lavoro, l’economia, gli amici, i conoscenti, la nostra auto, ecc.

I fattori ambientali determinano il contesto e i limiti in cui la gente opera, se prendiamo in esame l’ambiente di un’organizzazione, possiamo notare da subito che è composto anche dalla posizione geografica delle fabbriche, dagli edifici, dagli uffici e strutture degli stessi.

Un ambiente non protetto, non sicuro, potrebbe essere la fonte principale di tutti i problemi.

La maggior parte delle persone ha bisogno di un ambiente sicuro anche solo per riuscire a pensare con chiarezza cosa vuole ottenere e può trattarsi di un luogo fisico o anche dell’ambito lavorativo in questione.

Come possono operare su di noi questi livelli e come possiamo servircene per migliorare vari aspetti della nostra vita?

Questi livelli si possono applicare praticamente a qualunque cosa, formano essenzialmente una base chiara e logica per organizzare un buon approccio al problem solving e a qualsiasi altro tipo di cambiamento.

Nel libro Costruisci il tuo successo, viene indicato come servirci dei livelli logici per monitorare al meglio le nostre prestazioni, in ogni ambito della nostra vita.

Per approfondimenti vai a leggere il testo di riferimento:

 Costruisci il tuo successo – metodo MADE

1 Comment

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

Questo sito utilizza Akismet per ridurre lo spam. Scopri come vengono elaborati i dati derivati dai commenti.